Risorgimento

Lo stato italiano come lo conosciamo oggi si deve al risorgimento, un periodo carico di personaggi forti, eventi diplomatici e militari, correnti letterarie e chi ne ha più ne metta. Vediamo insieme i musei che raccontano i fatti storici alla base del passaggio dal frazionamento politico-territoriale all’unità.

Le principali collezioni sul risorgimento nei musei in Italia (da nord a sud)

Chiavari (Genova), Musei della Società Economica di Chiavari – Museo del Risorgimento

Se vi interessa conoscere più approfonditamente gli eroi di questo periodo, il museo di Chiavari espone gli alberi genealogici di Garibaldi, Mazzini e Bixio scopri


Torino, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano

È il più antico e noto museo di storia patria scopri


Asti, Museo del Risorgimento

Fa parte della visita anche la discesa al rifugio antiaereo al piano interrato del palazzo scopri


Como, Museo Storico Giuseppe Garibaldi

La sala concernente l’insurrezione antiaustriaca del 1848 costituisce il cuore di questo percorsoscopri


Lecco, Museo Storico

La storia letta secondo linguaggi e tecniche espositive “alternative”  (film, multimedia, immagini, ecc)scopri


Bergamo, Museo Storico – Ottocento

Il museo offre una visione completa del periodo 1797-1870 attraverso linguaggi e testimonianze diversificatescopri


Milano, Raccolte Storiche Palazzo Moriggia – Museo del Risorgimento

Fanno parte della collezione i preziosi cimeli dell’incoronazione di Napoleone in Italia scopri


Pavia, Musei Civici – Museo del Risorgimento

Una collezione che deve il suo patrimonio documentario ai lasciti cittadini, rendendo così il museo intimamente legato alla comunitàscopri


Brescia, Museo del Risorgimento

Ritratti, cimeli, proclami e stampe d’epoca documentano l’epopea risorgimentale e i moti patriottici per l’unità nazionale nella suggestiva cornice del Castello di Bresciaweb


Desenzano del Garda (Brescia), Museo e Torre di San Martino

Torre, museo ed ossario costituiscono un percorso a tutto tondoscopri


Solferino (Mantova), Museo Risorgimentale

Vicino alla “grande storia” l’osservatore s’imbatte qui anche nei piccoli tasselli di cui è fatta una guerra, i suoi soldatiscopri


Udine, Musei del Castello – Museo del Risorgimento

In mostra gli avvenimenti di storia locale dalla caduta dello Stato Veneto nel 1797 sino agli anni successivi all’annessione del Friuli all’Italia nel 1866 scopri


Vicenza, Museo del Risorgimento e della Resistenza

Periodici, manoscritti, ritratti, quadri, stampe, diari, decreti, atti privati, monete, medaglie e decorazioni, carte geografiche, armi, bandierescopri


Padova, Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea

Una location d’eccezione, il Pedrocchi: qui, l’8 febbraio del 1848, gli studenti del vicino Ateneo insorsero contro gli occupanti austriaci (premessa della Prima Guerra d’Indipendenza)scopri


Piacenza, Palazzo Farnese

I Musei Civici di Piacenza, oltre ad una ricca quadreria, alla sezione archeologica e all’armeria, ospitano anche un consistente nucleo risorgimentalescopri


Fidenza (Parma), Museo Civico del Risorgimento “L. Musini”

2 criteri, cronologico e tematico, per approfondire in ben 9 sale il periodo e le vicendescopri


Langhirano (Parma), Museo del Risorgimento “Faustino Tanara

Qui si sviluppano due sezioni distinte e complementari: il racconto delle imprese militari di Faustino Tanara e il ricordo delle due Società di mutuo soccorso locali – scopri


Ferrara, Museo del Risorgimento e della Resistenza

Repubblica Cispadana e dei Bersaglieri del Po (corpo di volontari ferraresi costituitosi nel 1848 e distintosi in diverse battaglie) sono al centro dell’esposizionescopri


Bologna, Museo Civico del Risorgimento

Un museo del risorgimento nella casa di un poeta strettamente legata al movimento, Carducci  scopri


Ravenna, Museo del Risorgimento

Il percorso espositivo si sviluppa cronologicamente lungo la navata centrale della chiesa scopri


Ravenna, Capanno Garibaldi

Una delle testimonianze (ricostruita fedelmente) più significative del passaggio memorabile del fautore dell’Unità nelle terre di Romagnascopri


Faenza (Ravenna), Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea

Il museo tratta dall’età napoleonica all’Unità d’Italia e comprende stampe, fotografie, dipinti, proclami, locandine, armi, bandiere, uniformi e cimeli variscopri


Lucca, Mu.R Museo del Risorgimento

Un viaggio alla scoperta delle origini della Nazione e delle proprie radiciscopri


Pisa, Domus Mazziniana

La casa dove soggiornò e morì il 10 marzo 1872 Giuseppe Mazziniscopri


Roma, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina

Un viaggio multimediale nei fatti salienti intercorsi tra i moti europei del 1848 e il tragico epilogo della repubblica romana del 1849 scopri


Roma, Complesso del Vittoriano – Museo del Risorgimento

Lungo le pareti, incisi nel marmo, si trovano brani di testi significativi dei maggiori testimoni della storia d’Italiascopri


Avellino, Museo del Risorgimento

Vero e proprio “tesoretto” sono le croci, medaglie e onorificenzescopri


Nizza di Sicilia (Messina), Museo del Risorgimento

Il risorgimento siciliano letto attraverso uno dei suoi personaggi più amati: il Col. Giovanni Interdonato, patriota e garibaldino, sindaco, possidente scopri


Palermo, Museo del Risorgimento “Vittorio Emanuele Orlando”

Il Museo sorge per illustrare l’irripetibile epopea tesa al riscatto dell’isola che nell’Unità avrebbe dovuto ritrovare la sua rinascita ed un sicuro avvenirescopri


Trapani, Museo Regionale “Agostino Pepoli”

Tra le molte raccolte del museo spiccano i cimeli risorgimentaliscopri


La Maddalena, Compendio Garibaldino

Il luogo in cui il Generale Garibaldi costruì la sua dimora conserva cimeli, libri, documenti e fotografie d’epocascopri